Lenti a contatto e cheratite: tutto quello che c’è da sapere - Studio Ottico SoleVista
16542
post-template-default,single,single-post,postid-16542,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_updown,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Lenti a contatto e cheratite: tutto quello che c’è da sapere

 

Le lenti a contatto sono dispositivi davvero essenziali per moltissime persone, ma devono essere utilizzate sempre con prudenza.

Molti si chiedono se esista una relazione tra la cheratite e le lenti a contatto, e qui sarà possibile trovare tutte le risposte a questo importante quesito.

 

Che cos’è la cheratite?

La cheratite è un processo infiammatorio a carico della cornea, che spesso può provenire, ed essere determinato, da infezioni da virus o batteri.
Altre cause della cheratite possono essere la presenza di corpi estranei a livello dell’occhio, e in alcuni casi l’uso improprio delle lenti a contatto.
Tutte le cheratiti comportano dei sintomi, ed è per questo che sarà sicuramente semplice capire se la persona soffra di questo disturbo.
Infatti, chi ne sia affetto accuserà dolori oculari, che si accompagneranno da intolleranza alla luce, da un arrossamento degli occhi e anche da abbondante lacrimazione.

Nella maggior parte dei casi, alla cheratite si accompagnerà un’alterazione della visione, con vista appannata, e la sensazione di avere un corpo estraneo nell’occhio. Com’è già stato indicato, la cheratite può avere diverse cause: spesso viene determinata da infezioni (ad esempio da una congiuntivite trascurata), ma ci possono essere casi nei quali la cheratite sarà determinata dall’uso non corretto delle lenti a contatto.

 

Lenti a contatto e cheratite, che cosa le lega?

Perché le lenti a contatto possono provocare la cheratite? In generale, in realtà, l’uso corretto delle lenti a contatto rende questi dispostivi del tutto sicuri. Tuttavia, un uso che si può definire “maldestro” delle lenti può comportare dei pericoli. Per questo motivo sarà necessario seguire delle regole basilari, ma molto importanti, per prevenire non solo la cheratite, ma tutte le altre infezioni agli occhi.

Prima di maneggiare le lenti sarà essenziale lavare e asciugare bene le mani. Si dovrà controllare anche che non rimangano pelucchi e altri corpi estranei sulle mani: per questo, in molti casi, si consiglia di asciugare la mani con un telo monouso.

Per le lenti non usa e getta, sarà necessaria una pulizia quotidiana e accurata, che dovrà avvenire solo con i liquidi specifici e MAI con acqua o altre sostanze.

 

Anche il portalenti dovrà essere sempre tenuto pulito, e si consiglia di sostituirlo di frequente e almeno alla fine di ogni bottiglia di liquido per la pulizia delle lenti. Le lenti andranno sempre tolte prima di andare a dormire, e non dovranno essere indossate per un tempo eccessivo, soprattutto nel caso in cui si soffra di secchezza oculare. Bisognerà maneggiare le lenti con cura, così da non graffiarle, e non bisognerà usare le lenti a contatto in contesti nei quali gli occhi possano sporcarsi, come sulla spiaggia oppure in piscina.

 

Anche nel caso in cui si indossino le lenti sarà necessario utilizzare una protezione per il sole, come occhiali specifici che consentiranno anche di evitare l’introduzione di corpi estranei. Infine, anche se sembra scontato da specificare, non bisognerebbe mai indossare le lenti a contatto nel caso in cui si abbiano gli occhi infiammati o recentemente compromessi da infezioni.

 

E’ possibile prenotare online una visita presso il nostro Store.
Insieme troveremo una soluzione adeguata per la Vostra vista.

 


    Il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 1 riportata nell'informativa.
    PrestoNego
    Il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 2 riportata nell'informativa.
    PrestoNego
    Il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 3 riportata nell'informativa.
    PrestoNego